Ultima modifica: 23 Marzo 2022

Accoglienza

Pagine di interesse per inter-cultura

Visualizzazione di 15 pagine in ordine per name • Tutti i contenuti per inter-cultura »

 

vademecum 2017 Vademecum per l’accoglienza e l’inclusione degli alunni NAI, a cura della commissione Intercultura

 

Protocollo di accoglienza aggiornato al 27/10/21

Protocollo accoglienza alunni stranieri: tabella sintetica

ISCRIZIONE ALLA SCUOLA
Quando Chi Cosa fa Come Quando e dove Esiti/Documenti
All’atto dell’iscrizione Addetto della segreteria     

 

 

 

Compila la scheda per l’iscrizione, senza indicare la classe di inserimento. Raccoglie l’eventuale documentazione sul percorso scolastico pregresso.

Acquisisce l’opzione di avvalersi o non avvalersi della religione cattolica.

Fornisce le prime informazioni su:

– organizzazione scolastica
– servizi a disposizione (mensa e trasporti). Informa i genitori che la Funzione strumentale Intercultura (o referente per le iniziative interculturali) li contatterà per un colloquio di reciproca conoscenza e che l’assegnazione alla classe verrà effettuata in seguito.

Avvisa il Dirigente Scolastico e la FS Intercultura e trasmette loro tutte le informazioni raccolte, fornendo copia della scheda di iscrizione

Tiene un apposito elenco degli studenti stranieri e lo aggiorna in base alle nuove iscrizioni o ad altre informazioni utili.

Compilazione della scheda di iscrizione, utilizzando come traduttore un familiare o un amico della famiglia dell’alunno straniero. Chiede la traduzione di documenti, se necessario.

Utilizza una scheda, su foglio excel, per la mappatura degli allievi di madrelingua non italiana

Al primo ingresso della famiglia negli uffici di segreteria Documenti di iscrizione e protocollo di accoglienza. Scheda sintetica di presentazione dell’Istituto, anche bilingue.

 

INDIVIDUAZIONE DELLA CLASSE
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Esiti/Documenti
Al ricevimento della scheda d’iscrizione FS Intercultura Svolge un colloquio con i genitori per la rilevazione delle informazioni relative al percorso migratorio e scolastico, alle lingue conosciute, alle necessità rispetto al tempo scolastico.In relazione all’età anagrafica e al percorso scolastico, valuta le possibili classi e le sezioni di inserimento. Informa il DS del possibile  nuovo inserimento e propone alcune classi e sezioni di inserimento.

Informa i docenti delle classi individuate del nuovo inserimento

Colloqui con genitori, DS e docenti A scuola Elenco delle classi con relativo numero di alunni, di alunni stranieri, di alunni certificati. Tiene conto delle preferenze della famiglia dell’alunno, del tempo scuola e della seconda lingua straniera della classe di accoglienza.

 

PER LA PRIMA CONOSCENZA
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Esiti/Documenti
Prima del  colloquio con la famiglia FS Intercultura   Chiede, se necessario, l’intervento del Mediatore Linguistico Culturale e concorda un incontro per un colloquio con la famiglia dell’alunno straniero. Invia una e-mail con il modulo compilato per la  richiesta di un MLC. A scuola  Modulo richiesta di un MLC 
Addetto della segreteria  Contatta la famiglia dell’alunno straniero per un colloquio con la FSI e il Mediatore Linguistico Culturale Tramite telefono o modulo bilingue Dopo la conferma dell’intervento di mediazione linguistico -culturale per il colloquio con la famiglia. Conferma della richiesta di un MLC
PRIMA CONOSCENZA
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Esiti/Documenti
Al colloquio con la famiglia FS Intercultura  Incontra la famiglia con il Mediatore Linguistico Culturale per raccogliere informazioni sulla biografia personale, familiare, scolastica e linguistica dell’alunno neoarrivato in collaborazione con il MLC, dove richiesto. Colloquio

 

Incontro presso l’Istituzione scolastica Scheda per la traccia del colloquio e la raccolta della biografia scolastica e linguistica dell’alunno
INDIVIDUAZIONE DELLA CLASSE E DELLA SEZIONE DI INSERIMENTO
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Esiti/Documenti
Dopo il colloquio con la famiglia FS Intercultura  Informa il Dirigente Scolastico sull’esito del colloquio con la famiglia dell’alunno straniero. Colloquio A scuola Traccia del colloquio compilata ed eventuale relazione per i casi particolari
DS Valuta la proposta della FS circa la classe di inserimento e sulla base degli elementi raccolti decide la  classe e la sezione di inserimento. Colloquio A scuola  
INSERIMENTO NELLA CLASSE INDIVIDUATA
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Esiti/Documenti
Dopo il colloquio con il DS FS Intercultura Comunica all’assistente amministrativo e agli insegnanti  la classe di inserimento.

Organizza insieme agli insegnanti l’accoglienza in doppia lingua ove possibile.

Colloquio A scuola  
Addetto della segreteria  Comunica alla famiglia la classe di inserimento e la invita a recarsi a scuola per completare l’iscrizione. Contatta la famiglia per telefono   Predispone la documentazione necessaria per completare l’iscrizione
SCELTE  SUL  PERCORSO SCOLASTICO
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Siti/Documenti
Al ricevimento delle informazioni DS Attiva i corsi di italiano L2. Circolari A scuola Circolari
FS Intercultura  Ricorda ai docenti della classe di accoglienza di elaborare un percorso individualizzato e personalizzato anche attraverso la redazione di un PDP idoneo all’integrazione scolastica. Informa il docente di Italiano L2 del nuovo inserimento e definisce il piano orario della frequenza al laboratorio di italiano L2 anche in considerazione delle attività di classe. Colloqui 

Circolari

  PDP
Ad inserimento avvenuto I docenti della classe di accoglienza Rilevano i bisogni specifici di apprendimento attuando una didattica personalizzata.  

Valutano la necessità di stilare un PDP idoneo all’integrazione scolastica dell’alunno neoarrivato. Individuano le modalità per attivare interventi individualizzati e personalizzati.

Valutano l’opportunità di richiedere l’intervento di un MLC in relazione ai bisogni rilevati o a possibili progetti da attivare nelle classi.

In collaborazione con il MLC

– rilevano le conoscenze pregresse dell’alunno attraverso la somministrazione di eventuali test graduati;

– progettano attività di accoglienza nel gruppo classe

-organizzano i colloqui con i genitori;

-organizzano l’attività di orientamento.

Chiedono l’intervento del DS in casi problematici relativi all’inserimento e/o all’accoglienza

PDP

 

Presentazione della realtà socio-culturale dell’alunno straniero.

 

Presenza in classe del MLC come supporto all’accoglienza o per la realizzazione di un Mini-Progetto

In consiglio di classe/team docenti PDP, biografia scolastica e linguistica dell’alunno.

Verbale delle attività 

 
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Siti/Documenti
In itinere ed alla fine dell’anno scolastico DS

Gruppo Qualità

Propongono un percorso di valutazione del processo Incontri di verifica e questionari   Valutazioni
FS Intercultura

Commissione

Intercultura 

Analisi delle valutazioni conseguite dagli alunni stranieri alla fine del I Quadrimestre. Valutazione del/i servizio/i offerto/i

(Azioni di miglioramento)

Tabella di raccolta delle valutazioni disciplinari e del comportamento conseguite alla fine del I Quadrimestre Riunioni della Commissione Intercultura in Consiglio di Classe Verbali delle riunioni.
I docenti della classe di accoglienza Rilevano, attraverso opportuni test, gli apprendimenti acquisiti dall’alunno di origine non italiana. Predispongono patti formativi per gli alunni BES, in accordo con il DS, con le famiglie, con Enti e Associazioni territoriali. Verifiche in doppia lingua, test, patto formativo Durante l’orario scolastico

In classe 

Verifica in doppia lingua e questionari.

Schede di valutazione

Patto formativo compilato

RAPPORTI CON IL TERRITORIO
Quando Chi Cosa fa Come QUANDO E DOVE Siti/Documenti
Nel corso dell’anno scolastico ASL Servizi Sociali 

Piano di Zona 

Associazioni Culturali Stranieri 

Comune

Promuovono iniziative, progetti, corsi di formazione e/o di aggiornamento rivolti ai docenti, educatori, formatori e agli alunni italiani e stranieri. Sportello d’ascolto, locandine, manifesti, volantini, circolari. A scuola,al consultorio,

in biblioteca,

presso le associazioni culturali.

 

 

 

Translate »

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi